I Consigli degli esperti per imparare inglese online

Gli insegnanti di ABA English hanno analizzato durante il II ABA Teacher Panel le chiavi per ottenere il massimo dall’apprendimento digitale.

Milano, 16 maggio 2018 – Pochi italiani dubitano dell’importanza di un buon livello d’inglese per ottenere migliori possibilità lavorative, viaggiare più facilmente all’estero o conoscere persone da tutto il mondo. Ma sono molti quelli che non sanno se lo studio online possa essere la soluzione adatta a loro.

ABA English, scuola d’inglese online con milioni di studenti in tutto il mondo, ha realizzato a Barcellona il II ABA Teacher Panel. Una tavola rotonda in cui, tra le varie riflessioni, sono state svelate le 4 chiavi per imparare l’inglese online e trarne il maggior beneficio. ABA English le svela qui in occasione della Giornata mondiale di Internet questo giovedì 17 maggio.

  1. L’importanza del fattore umano

Internet ha costretto gli insegnanti d’inglese a reinventarsi per soddisfare al meglio le esigenze degli studenti 2.0. In un ambiente sempre più digitale, l’esperienza degli insegnanti di ABA English dimostra come sia di vitale importanza incorporare il fattore umano nell’insegnamento delle lingue online. Pertanto, questa scuola assegna a ciascuno dei suoi studenti un insegnante che guida e motiva lo studente durante il suo apprendimento.

“L’aumento dell’m-learning a volte porta gli insegnanti a smettere di essere insegnanti per diventare dei veri e propri trainers la cui funzione principale è quella di motivare l’alunno. In questo mondo dell’insegnamento 2.0, il professore-guida svolge un ruolo fondamentale, dal momento che deve aiutare lo studente a utilizzare al meglio il limitato tempo a disposizione”, dichiara la professoressa americana Robin Motheral.

  1. Imparare e ritenere informazioni

Imparare l’inglese “a grandi dosi” non è necessariamente sinonimo di successo, come si è sempre creduto nell’insegnamento tradizionale. D’altra parte, studiare online consente di dividere il contenuto in “pillole” che aiutano lo studente a ricevere le informazioni in modo più naturale e, per questo lo aiutano a fare un uso migliore del tempo dedicato allo studio, dandogli la possibilità di studiare più volte al giorno, per periodi più corti. Allo stesso modo, nell’apprendimento online le informazioni si trattengono meglio perché si ricevono input diversi (es. immagini e video) allo stesso tempo.

  1. Whenever, wherever

Studiare una lingua online non richiede un orario preciso o un luogo specifico. In questo modo, l’apprendimento diventa più efficace e naturale, poiché il desiderio e la motivazione dello studente sono maggiori di quando si è costretti a studiare in un tempo e luogo prestabiliti.

“Gli studenti possono adattare lo studio alle proprie necessità, in termini di orario e stili di vita. E’ raccomandabile che fissino un obiettivo realistico in base alle proprie abitudini e che l’apprendimento diventi una routine: almeno 4 volte a settimana, in sessioni che possono anche essere di breve durata (tra i 15 e i 20 minuti). In ogni caso, sono sempre gli studenti a decidere come organizzarsi e da quale dispositivo imparare”, ricorda la professoressa britannica Nicola Cowan.

  1. Impara l’inglese divertendoti

Il trucco è vedere l’apprendimento dell’inglese come un’attività divertente e per nulla noiosa, magari da unire a un altro hobby. Se ti piace leggere, ad esempio, fallo in inglese, mentre se la tua passione sono le serie televisive, cogli l’occasione per vederle in versione originale. Se il tuo livello di lingua non ti permette di capire senza sottotitoli, puoi iniziare prima con i sottotitoli in italiano e poi passare a quelli in inglese.

“Nonostante i numerosi vantaggi offerti dall’apprendimento online delle lingue, gli studenti non dovrebbero limitarsi a fare il corso online, in quanto oggigiorno la tecnologia consente loro di rimanere in contatto con l’inglese al di fuori dell’aula virtuale attraverso una vasta gamma di strumenti alla portata di tutti”, conclude l’insegnante francese Delphine Hatsadourian.

> Scarica Comunicato